BookCrush

Di come ci si innamora di un libro, leggendolo, scrivendolo o traducendolo, lottando contro gli ostacoli e gioendo delle vittorie. BookCrush è un’isola felice per ogni amante dei libri.

On how we fall in love with a book, reading, writing or translating it, fighting any obstacles and rejoycing all victories. BookCrush is a happy island for any book lover.

Circondata dai miei BookCrush

BookCrush: cos’è?

BookCrush non è un termine inventato; in inglese significa “la cotta per un libro”. Pensate a quando girate tra gli scaffali di una libreria (o tra le pagine di un sito web) e vi sentite immediatamente attratti da una copertina, da un titolo, da una trama, o anche solo dalla palette di colori scelta (con arte) dall’editore. Pensate a quando, dopo aver letto il libro, rimanete delusi, felici, tormentati, insoddisfatti, euforici. Pensate a quel libro che non riuscite mai a metter giù, anche se sono le due di notte, anche se è la decima volta che lo leggete, anche se sapete già come va a finire. Pensate alle vostre cotte letterarie.

Cotta o amore epocale?

Quando ho pensato a BookCrush, l’idea che mi è venuta subito in mente è stata quella di uno scontro emotivo: il soggetto del vostro sentire può essere il libro in sé, un elemento della trama, un personaggio, un luogo che ha scosso, per poco o a lungo, il vostro mondo. Negli anni molti libri mi hanno coinvolta così profondamente da sembrare davvero i miei consorti per la vita; altri sono stati amori fugaci, svaniti presto con l’adolescenza o dopo quel periodo “un po’ così”; qualcun altro è stato un amante tradito (Mannaggia, il film è più bello!) o traditore (Mi era tanto piaciuto e poi… l’ho riletto!).
Tra i fedelissimi includo tutte le opere di Giovanni Verga, Momo di Michael Ende, Fatherland di Robert Harris e L’uomo della pioggia di John Grisham (anche se io e lui siamo ormai separati in casa). Una parte del mio blog parla di loro e di tanti altri ancora.
Seguitemi, lasciate commenti e consigli e proponete le vostre storie d’amore (o di odio) sul Blog o usando i contatti sulla pagina Contact.

Figli e suocere

Tuttavia, non parlo solo di libri letti. La mia storia d’amore con la letteratura è lunga e tortuosa e ha prodotto anche dei “piccolini”: racconti, romanzi e (poche) poesie che mi hanno fatto disperare, che ho cercato di educare (educandomi) e per cui lavoro da anni come una madre chioccia.
Ahimè, come in ogni buon matrimonio che si rispetti, una ““mala soggira” (una cattiva suocera), ci deve pur essere: la mia è la miopia progressiva grave con cui sono nata e tutti gli alleati che si porta dietro. Una piccola intrigante che si mette sempre tra me, le letture, la scrittura e la traduzione. E che mi ha anche insegnato a lottare e a comprendere i limiti altrui. Parlo anche di questo, della diversità in molte delle sue forme e delle disabilità, quelle non riconosciute come la mia e quelle riconosciute, ma male.

E…

…poi ci sono le lingue, la linguistica, le traduzioni, gli alunni, la vita alla ricerca di un lavoro e di un’identità. Cerco di raccontarvi una storia che non è solo la mia, sperando di diventare anch’io un giorno il vostro BookCrush!

What is BookCrush?

As English readers, you’ll know I didn’t invent the word BookCrush which is that strong feeling you develop for a book. Think about how you are attracted by a cover, a title, a blurb or even just the colours aptly chosen by the publisher, while browsing a bookshop, a library or the web. Think about the time you read a book and then felt disappointed, happy, tormented, unsatisfied, euphoric. Or remember that book which, for the life of you, you couldn’t put down, even if it was two in the morning, even if it was the tenth time you read it and you already knew how it ended. Think about your book crushes.

A crush or a lifetime love?

The idea of a book crush for me is similar to a real crash, an emotional collision. The object of your feelings may be the book itself, some moment in the plot, a character, a place which left a brief or lasting impression on you. In the years, many books drew me in so much that I began considering them real life companions; others were just flirts, vanished in the blink of an eye like my adolescence or this or that crazy moment in the course of time; some books were betrayed lovers (Ouch, the film was much better!) or horrible cheaters (I used to like it and then… I read it again!).
Among my most trusted books I include all the works by the Sicilian author Giovanni Verga, Momo by Michael Ende, Fatherland by Robert Harris and The Rain Man by John Grisham (though he and I are currently on hold). I talk about them and many more in my blog.
Follow me, comment, give advice and propose your love (or hate) stories on the Blog or using one of my contacts on the page Contact.

Love children & Troubles

Anyway, I don’t write just about reading. My love story with literature has been long and troubled and has produced many “love children”: short stories, novels, poems (not many) which make me despair, which I try to educate (by educating myself) and for which I have worked like a mother hen for years.
Alas, as in any good marriage there must be one judgemental mother-in-law: mine is the progressive myopia I was born with me and other loyal allies of hers. She’s a meddlesome intruder who always tries to get between me, my reading, writing and translating. And who has also taught me how to fight and how to understand other people’s limits. I talk about diversity, too, in its many forms and disabilities, the ones which are not legally recognized and the ones which are not understood, though largely pitied.

And…

…then, there are languages, linguistics, translations, pupils, my lifelong research for a job and my own identity. I’ll try to tell you a story which doesn’t belong to me alone, hoping one day I will become your BookCrush!


Privacy & Cookie Policy

Scorrendo la pagina accetti l'utilizzo dei cookies da parte del sito. ≈ Scrolling the page you accept the use of cookies by the site. Privacy & Cookie Policy

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi